CYBER AWARENESS PROGRAM


Il Cyber Awareness Program di Fidem risponde alla necessità e richiesta delle aziende di formare ed addestrare il proprio organico a riconoscere gli attacchi di spear phishing ai danni dell'azienda.

Come lo facciamo? Con il metodo hands-on!
Non c'è modo migliore di imparare che con la pratica.

Da sempre il main effort di Fidem è quello di aiutare le aziende a raggiungere i più alti standard di sicurezza a 360 gradi e compliance alle normative vigenti.

Si parla sempre più spesso di cyber security come della nuova frontiera della tecnologia e dell'industria 4.0 ma come affrontiamo il cyber risk?

La minaccia più comune che le aziende si trovano a dover fronteggiare è uno degli attacchi più "semplici" da orchestrare: il phishing.

Cos'è il Phishing?

Il phishing non è altro che una truffa tramite comunicazioni elettroniche o e-mail indirizzata a una persona, un'organizzazione o un'azienda specifica, allo scopo di sottrarre credenziali, dati personali o di installare malware sul computer dell'utente preso di mira.

Questo tipo di attacco è solitamente il preferito dai cyber criminali, in quanto se confezionato bene, spinge la vittima a cedere deliberatamente delle informazioni chiave, senza che l'attaccante debba compiere delle imprese informatiche per ottenerle.

Diamo un po' di numeri

Quanto è pericoloso il phishing?

1.5

milioni di siti di phishing creati ogni mese

1.6

milioni di dollari è il costo medio per un'attacco di phishing andato a segno

20.5

miliardi di dollari di costo annuo per il business a causa del phishing

1

miliardo di utenti del web sono stati raggiunti da un tentativo di phishing

Qualche statistica percentuale

76%

degli attacchi riusciti ai danni delle aziende, sono di tipo phishing

95%

degli attacchi sulle reti business sono il risultato di uno spear phishing riuscito

27.5%

tasso di crescita degli attacchi di phishing nel terzo quadrimestre del 2018

30%

dei messaggi di phishing, viene aperto dalla vittima

Come ci si protegge da un attacco di phishing?

Per proteggerci dagli attacchi di phishing esistono degli strumenti automatici che filtrano i messaggi consegnati, ma come si evince dai dati, questo tipo di barriera non è sufficiente.

L'attaccante che "chiede" con l'inganno alla vittima di cedere delle informazioni sfrutta la vulnerabilità più grande ad oggi per i sistemi informatici: l'uomoL'errore, l'inconsapevolezza o scarsa attenzione dell'uomo è ad oggi la principale causa dei data breach. Cosa possiamo fare?

La risposta è: Formazione.

E' necessario che il personale aziendale venga correttamente formato e addestrato, ottenendo quindi gli strumenti necessari per riconoscere un attacco di phishing ed evitarne il suo successo, e in caso in cui sia già troppo tardi per evitarlo, attui una serie di procedure per evitare che la potenziale infezione o furto di dati, provochi ulteriori danni.


La nostra divisione di Cyber Security è pronta ad attivare il servizio di Cyber Awareness Program per le aziende.
Chiedi un colloquio al nostro team di esperti, scrivici un messaggio!
Contattaci qui compilando il form.